Si rammenta che entro il 12 agosto 2020 dovranno essere rimossi dai pubblici esercizi e dagli esercizi commerciali (bar, ristoranti, tabacchini, ecc.) gli apparecchi da gioco con vincite in denaro (apparecchi art. 110, comma 6) del TULPS) posti ad una distanza inferiore a 300 metri dai luoghi sensibili elencati all'art. 5 della L.P. 22.7.2015 n. 13 (Interventi per la prevenzione e la cura della dipendenza da gioco), come previsto dall’articolo 14 della legge provinciale medesima.

Si rinvia all'articolo già presente sul sito internet del Comune al seguente link ove è reperibile anche la planimetria dei luoghi sensibili approvata dalla Giunta comunale con deliberazione n. 156/2017.

In caso di mancata rimozione si applica l'articolo 10,comma 1 della L.P. che prevede l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 a 5.000 euro per ciascun apparecchio e  l'immediata rimozione degli apparecchi

Gli apparecchi da gioco collocati nelle sale gioco poste a una distanza inferiore a 300 metri dai luoghi sensibili andranno invece rimossi entro il 12 agosto 2022.Si fa presente che la Provincia di Trento con recente circolare ha specificato che per per sale gioco si intendono i punti vendita con attività di gioco esclusiva, nei quali viene esercitata di fatto esclusivamente attività di gioco, ovvero: agenzie per l’esercizio delle scommesse, negozi di gioco, sale bingo, esercizi dediti esclusivamente al gioco con apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6 Tulps, sale pubbliche da gioco allestite specificamente per lo svolgimento del gioco lecito. La scadenza del 12 agosto 2022 riguarda anche i pubblici esercizi di “tipologia C” ove è presente un punto di somministrazione di alimenti e bevande quale attività accessoria a quella principale del gioco.

Per informazioni è possibile contattare il Servizio Segreteria ed Affari Generali (tel. 0461-758707)